Talete SpA

Quello di oggi più che un post è una richiesta, oserei dire disperata, di notizie sulla fantomatica Talete SpA, la società nata per garantire la gestione pubblica nell’Alto Lazio, evitando che questa cada in mano ai privati. L’acqua è un bene primario, vitale, e come tale dovrebbe essere in testa agli interessi di tutti quanti.
Essendo un argomento che mi sta molto a cuore ho cercato di capire che direzione stia prendendo la questione nella nostra provincia. Usando un termine appropriato dirrei che l’acqua è veramente torbida. E’ veramente difficile capire come stanno le cose.
Proverò a fare un breve riassunto, senza approfondire e senza avere la certezza di dire la verità. Diciamo che mi limiterò a esporre quello che ne ho capito io. Quindi saranno benvenute e benedette tutte le delucidazioni e le informazioni aggiuntive che ne potranno venire, come dichiarato all’inizio questo più che un post è un’accorata richiesta.
Perché senza capire i problemi è difficile individuare la via d’uscita.
Comunque bando alle ciance e cerchiamo di elencare brevemente i fatti.
Cosa sia la Talete e quale sia il suo nobile scopo lo riporta l’home page del sito www.taletespa.eu

“Con la legge n. 36 del 5 Gennaio 1994, denominata Legge Galli, nasce la necessità di individuare sul territorio nazionale strutture specifiche denominate A.T.O. (Ambito Territoriale Ottimale) con lo scopo di garantire sia un uso dell’acqua efficiente, efficace e trasparente, sia il superamento della frammentazione gestionale dell’intera filiera idrica.

Nell’ambito dell’ATO 1 Viterbo Nord si è costituita una Società per Azioni denominata “TALETE – GESTIONE SII ATO 1 – Società per Azioni” individuata come soggetto gestore unico del Servizio Idrico Integrato.

Il territorio provinciale di Viterbo ha deciso di procedere ad un affidamento “in house” attribuendo a TALETE S.p.A., società interamente pubblica partecipata da Enti Locali (Comuni e Provincia), la gestione dei servizi pubblici di captazione, adduzione e distribuzione di acqua ad usi civili, di fognatura e di depurazione delle acque reflue.

La società si pone come obiettivi primari la ricerca dell’equilibrio tra risorse ed usi, l’individuazione dei criteri per il risparmio e riutilizzo delle acque e la revisione delle tariffe secondo criteri socio-economici.

TALETE S.p.A. svolge attività di ricerca, consulenza ed assistenza nonché protezione, monitoraggio e potenziamento dei corpi idrici promuovendo inoltre iniziative per la diffusione della cultura dell’acqua e per l’accesso dei cittadini alle informazioni inerenti alle attività di propria competenza.”

Ora succede che i nobili scopi, come spesso succede nell’italico stivale, se ne vadano a farsi friggere quando qualsiasi ramo che esce da enti e amministrazioni, viene visto dai politici come ancora di salvezza per piazzare figure politiche di secondo livello o trombati vari. Insomma in poche parole la Talete diventa nient’altro che un altro strumento a disposizione della casta, un’altra mammela per mungere le finanze pubbliche. Ed è così che nel giro di qualche anno, tra comuni che partecipano e altri che non vogliono assolutamente sentir ragioni di partecipare, società comunali di gestione acque che confluiscono e storie varie si arriva ad un indebitamento innominabile. La società ha un conto in rosso tendente al nero. E poco è servito a ridurre ultimamente il consiglio d’amministrazione da 11 a 3 membri, il profondo rosso è rimasto.
Come fare allora? Ecco che mamma regione arriva in aiuto, per poter salvare capra e cavoli: impedire che la gestione dell’acqua cada sotto le grinfie dei privati e salvare la Talete per farla finalmente essere operativa a tutti gli effetti in tutta la provincia. E arriva un bel finanziamento di 7’000’000 di euro di cui 1’500’000 subito e gli altri in seguito. (onTuscia.it) Cavolo siamo salvi direte voi!! Finalmente l’acqua rimarrà pubblica, le reti idriche e l’impianti di depurazione della tuscia diventeranno un vanto mondiale!!! Macché i soldi serviranno solo, si dice, a coprire i debiti. Tra le altre cose la prima trance di finanziamento coprirà soltanto il credito che il comune di Viterbo vanta nei confronti della Robur ex-azienda municipalizzata del comune di Viterbo, confluita con dipendenti e debiti nella Talete (tusciaweb.it)
Il problema principale è che veramente non c’è chiarezza su questa storia e una verità oggettiva non esiste. E’ veramente difficile capire, specialmente quando nessuno dice fino in fondo come stanno le cose.
Addirittura sembra che questo finanziamento della regione sia fatto come Project-Finance che è uno strumento di finanza che consente il finanziamento di opere di pubblica utilità, limitando l’apporto di fondi pubblici e che assicura ai finanziatori privati, il ritorno del capitale. Cosa che significa che se il ritorno di capitale non c’è si aprono le porte della SpA ai privati, in questo caso le finanziarie, e da qui alla gestione dell’acqua da parte dei privati il passo è breve (acquabenecomune.org).
E poi perchè ci sono dei sindaci che si oppongono strenuamente alla Talete, solo motivazioni ideoliche? E’ l’ideologia che accomuna i sindaci di Vitorchiano (latuavoce.it), Orte (Tusciaweb.it) e Bagnoregio (viterbolazio.blogspot.com), oppure veramente temono che l’entrata in Talete danneggi i cittadini?
Fatto è che più cerco informazioni, più torbido smuovo e più la confusione aumenta intorno all’argomento. Più mi informo e meno capisco di questa benedetta Talete. Per questo invito chiunque ne sappia di più a dare a me e a tutti quanti informazioni illuminanti, che possano farci capire cosa sta succedendo della nostra, e sottolineo nostra, acqua. Non dormiamoci sopra, l’acqua è un bene comune.

Saluti a tutti.

Annunci

3 Risposte to “Talete SpA”

  1. saluti

  2. Forse conviene prestare attenzione anche all’ACEA, credo che arriverà tra breve…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: