Mutismo vincente

Dopo lo sfogo amaro, quanto personale, di ieri, eccomi di nuovo qui, con più serenità a fare delle riflessioni sul risultato elettorale.
Rinnovo il mio augurio di buon lavoro al nuovo sindaco e alla nuova amministrazione. Tuscania ha bisogno di un risanamento economico, culturale ed etico e spero che il prossimo governo cittadino riesca in questo, per il bene del paese e dei cittadini. Se si faranno le cose in maniera onesta, trasparente e nel rispetto delle regole non mancherà il supporto di nessuno, di questo ne sono sicuro.

La cosa per me più sconvolgente del risultato elettorale, il cui esito anche se non sicuro era pronosticabile, è che la vittoria è andata a uno dei candidati più muti che la storia politica ricordi. Non ha fatto un comizio, ha disertato gli incontri-confronto, non ha organizzato incontri pubblici, c’è stato giusto qualche comunicato e qualche manifesto. Ma nessuna posizione precisa su certi argomenti, un programma con un impaginazione meravigliosa, che resta vuoto nella sua vaghezza e che lascia lo spazio a mille sfumature nella fase esecutiva.
Questo modo di fare politica è fuori dalla mia indole, però forse è il modo che paga meglio. In effetti a guardare i risultati scopriamo che il secondo arrivato è quello che ha parlato un poco di più e seguendo questo trend sono arrivati nelle ultime posizioni i più loquaci.
Forse il fatto è che la gente si è stufata delle parole, spesso vuote dei politici.
Ma le idee si esprimono con le parole, a meno che il nostro nuovo sindaco non abbia dei poteri paranormali e abbia usato la trasmissione telepatica delle idee.
Probabilmente il mio cervello non era sintonizzato sulle frequenze su cui lui trasmetteva.
Spero vivamente che una volta insediato ritrovi la favella, anche perchè da questo momento in poi qualcosa ce la dovrà dire. Ci sono argomenti su cui dovrà prendere una posizione precisa, per rispetto della gente tutta. I cittadini devono sapere.
Riusciremo finalmente a sapere quale è e quale sarà la posizione della nuova amministrazione nei confronti della Centrale a Biomasse?
E sempre a proposito di Ambiente, si organizzerà finalmente una seria raccolta differenziata, ormai necessaria?
E per ultimo, non come importanza, che decisioni saranno prese nei confronti della gestione dell’Acqua e della Rete Idrica?
Queste sono questioni di vitale importanza per il futuro prossimo e venturo del paese e dei cittadini.
Spero vivamente che riesca a vincere il suo mutismo e per lo meno si sintonizzi sulle frequenze di tutti.
Il popolo ha bisogno di sapere, anche per poterlo supportare.
Buon Lavoro

Annunci

2 Risposte to “Mutismo vincente”

  1. Sempre in guardia. Informaci dell’operato amministrativo e…FORZA TUSCANIA. Ciao Antonello,


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: