Cooperazione

Non riesco a togliermi dalla testa che in questo paese, lavorando insieme, tutti quanti, si possa fare di più. A Tuscania, troppo spesso, manca la collaborazione, la cooperazione e non solo tra categorie differenti, ma talvolta anche all’interno delle categorie stesse. Non so cosa possa aver generato questo, ma sicuramente ce lo portiamo dietro da lontano e le motivazioni si perdono nel tempo.
Mi viene in mente, per esempio, la categoria degli agricoltori: adessso non so quante cooperative, associazioni di categoria e consorzi ci siano. Fatto sta che questa risorsa, che è la nostra campagna e i suoi prodotti, spesso viene a trovarsi come in fase di stallo in una scacchiera vuota. Spesso accade che l’agricoltura, pur avendo un ruolo enorme nel tessuto socio-economico del paese, rimane lontana a tutti gli altri cittadini, proprio per quello scollamento tra le parti, che porta anche ad una sorta di immobilità, che non fa nascere iniziative che la valorizzino e la avvicinino al quotidiano di tutti i cittadini. E non sto parlando di mega-iniziative o manifestazioni stratosferiche, talvolta bastano semplici eventi per poter avvicinare tutti a questo mondo, in maniera attiva.
E allora mi vengono in mente i Farmer Market, ossia quei mercati dove gli imprenditori agricoli (piccoli e grandi) incontrano direttamente i consumatori, proponendo tutti i loro prodotti ortofrutticoli a chilometri zero e senza costi d’intermediazione commerciale. Questo porterebbe la gente ad avvicinarsi in maniera diretta alle produzioni locali, porterebbe un beneficio economico a produttori e consumatori, riuscirebbe a valorizzare i prodotti tipici e inoltre porterebbe la gente a consumare cibi sicuramente genuini. Ma per fare ciò ci vuole collaborazione e cooperazione, ed è qui che entra in gioco mamma amministrazione. Un buon governo cittadino deve agire da anello di congiunzione tra le varie associazioni, cooperative e consorzi, offrendo anche quel supporto logistico e organizzativo per poter far svolgere questi eventi, scandendone anche la periodicità durante un lungo arco di tempo.
E questo è solo un piccolo esempio relativo ad un settore, quello agricolo, ma che può estendersi a qualsiasi altro settore e che delinea chiaramente un ruolo importante dell’amministrazione, che è quello di favorire e incentivare la cooperazione e la collaborazione tra tutte le componenti socio-economiche del paese. Un ruolo che permette ai cittadini di partecipare non più passivamente, ma attivamente, sentendosi parte integrante del sistema paese.
Un ruolo che siamo pronti a ricoprire se lo vorrete.
Pensateci!
Buonanotte.

Annunci

Nessuna Risposta to “Cooperazione”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: